Servizi

Conti correnti per protestati: conti specifici disponibili per le persone con difficoltà finanziarie

Nel periodo post-crisi, il numero di persone in difficoltà è cresciuto a tal punto che il periodo è conosciuto a livello internazionale con il nome di "Era dei protesti". Ci si riferisce spesso ai protestati che non riescono ad accedere ai vari tipi di finanziamento e quindi è difficile soddisfare i bisogni quotidiani della famiglia. Ma in realtà, anche dopo il mancato rimborso di una parte del prestito, ci sono modi per aprire un conto corrente.

Come aprire un conto corrente se si ha un protesto?

La prima cosa da sapere è che non ci sono condizioni particolari per aprire un conto corrente con un protesto. Potete aprire un conto presso qualsiasi banca o istituto di credito, indipendentemente dalla vostra situazione finanziaria. Tuttavia, alcune banche potrebbero chiedervi di fornire informazioni aggiuntive sui motivi dell'apertura del conto, ma non più di altri clienti.

Ci sono diversi modi per aprire un conto corrente se si ha un protesto.

Il primo è quello di recarsi direttamente in banca e chiedere un colloquio con uno dei dirigenti. Quando lo incontrate, spiegate la vostra situazione e chiedete aiuto. Se non avete fortuna con questo metodo, cercate di trovare qualcuno che possa aiutarvi su internet o nella vostra zona. Potete chiedere loro se sanno come aprire un conto corrente in protesto.

Se non c'è nessuno che possa aiutarvi ad aprire un conto corrente, allora dovreste usare il secondo metodo, che consiste nel mandare un'e-mail alla banca online. Si tratta di un metodo più efficace per aprire un conto corrente, perché vi darà più tempo per spiegare la vostra situazione e ottenere l'aiuto di qualcuno che sa cosa sta facendo.

Il terzo metodo per aprire un conto corrente per protesti è chiamarli al telefono o recarsi personalmente presso il loro ufficio. Questo potrebbe non essere molto efficace perché alcune banche non permettono a chi ha difficoltà finanziarie di aprire un conto presso la loro sede, ma ci sono sempre delle eccezioni e se la loro politica lo permette allora forse vi lasceranno aprire un conto e tornare a essere loro clienti una volta che tutto sarà stato risolto con i vostri debiti, ecc.

Quali sono le condizioni di apertura di un conto corrente per i protestati?

La differenza principale tra questo conto e gli altri conti correnti è che non c'è un deposito minimo, quindi è possibile aprirlo con un saldo zero. Anche il tasso di interesse è inferiore a quello degli altri conti, ma può essere aumentato se si mantiene un certo saldo sul conto.

Per aprire un conto corrente per i protestati è necessario soddisfare le seguenti condizioni:

  • avere almeno 18 anni;
  • essere legalmente residenti in Italia;
  • fornire un documento d'identità come la carta d'identità o il passaporto
  • fornire un documento d'indirizzo, come una bolletta;

In conclusione

Se vi trovate in una situazione finanziaria difficile, ad esempio non avete soldi e tutti i metodi disponibili per ottenere un prestito falliscono, non preoccupatevi. C'è ancora la possibilità di accedere al credito e continuare a poter svolgere tutte le attività necessarie alal vita quotidiana attraverso l'apertura di un conto corrente per protestati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi